Parlare in pubblico

Parlare in pubblico

Relazionarsi e parlare ad un pubblico con sicurezza, carisma ed efficacia

Buoni oratori si può nascere, ma si può anche diventarlo, non a caso sono numerosissimi i casi di celebri conferenzieri che sono stati nella loro vita affetti da balbuzie, o forme di insicurezza e timidezza patologiche.

Puoi avere necessità o semplicemente essere interessato a imparare come relazionarti al meglio davanti a un pubblico.

Non tutti sono in grado, in una situazione di questo tipo, di gestire il “carico emozionale” derivante da paure, timidezze o insicurezze.

Arrossamenti del viso, voce tremolante, difficoltà di respirazione, amnesia…, possono compromettere la riuscita della relazione stessa e instillare nel pubblico una sensazione di cattiva preparazione.

In secondo luogo apprendere l’arte del parlare in pubblico vuol dire padroneggiare gli stratagemmi mentali e la comunicazione emozionale per coinvolgere il proprio uditorio.

COSA SAPRAI FARE DOPO IL CORSO:

  • Riconoscere e gestire le emozioni negative che possono intralciarci.
  • Superare l’eventuale disagio: prima di affrontare il pubblico, durante la fase di esposizione o nella fase di sintesi e chiusura.
  • Essere determinato, sicuro ed efficace mantenendo condizioni emotive ottimali.
  • Essere pienamente convincente con l’uso sapiente delle parole.
  • Essere fortemente coinvolgente nella relazione emozionale con il gruppo.
  • Mantenere vivi interesse ed attenzione dell’uditorio.
  • Gestire il tono, le pause e il volume della voce per risultare più penetrante.
  • Saper suscitare gli stati d’animo voluti nel gruppo.
  • Gestire eventuali obiezioni ed imprevisti da parte del pubblico.

 

COME CI RIUSCIRAI?

  • La tecnica del negoziato emozionale di primo e secondo livello: interagire con il nostro inconscio per farci ottenere il massimo nella performance.
  • Le prescrizioni strategiche ovvero i più semplici e potenti stratagemmi mentali per gestire la mente razionale quando ci inganna e ci intralcia.
  •  Comunicazione emozionale attiva: una particolare tecnica di comunicazione non verbale induttiva che si avvale: del segno e del gesto ( cinesica e digitale), della prossemica (gestione degli spazi comunicativi) , della paralinguistica ( gestione dei tratti sopra e sotto segmentali della voce).
  •  Comunicazione simbolica: utilizzo dei codici simbolici Asta (paterno) – Triangolo (materno) – Cerchio (egocentrico), nella comunicazione verbale e non verbale e nei comportamenti da adottare nei confronti del gruppo.
  •  Cenni essenziali di dialogo strategico.
  • La gestione delle domande: cenni essenziali del metamodello e linguaggio di precisione.
  • La gestire delle agressioni verbali.
Euro 360– totale ore di lezione 14