Il Coach

Il coaching

Il coaching è una strategia di formazione svolta da un professionista qualificato come “coach” che si propone di operare un cambiamento, una trasformazione, che possa migliorare e amplificare le potenzialità del cliente.
Il Coaching secondo il metodo PCR, in particolare, è una relazione professionale attraverso la quale il coach permette al cliente di mettere a punto la strategia più idonea a perseguire obiettivi privati e professionali, superando limiti e ostacoli personali, incapacità, paure, prima che tutti questi si trasformino in problema.

Cosa fa il coach

Attraverso il Coaching, secondo il metodo PCR, è possibile far superare i vincoli, gli impedimenti e i presunti difetti individuali che fanno da zavorra nella realizzazione dei propri sogni in campo sentimentale-affettivo, lavorativo e nelle altre aree della vita a cui uno tiene.
Si favoriscono i talenti personali e la promozione di risorse interiori che spesso il soggetto non sa nemmeno di possedere. Per raggiungere tutto questo, il Coach PCR utilizza gli strumenti operativi derivanti dal modello analogico integrato con quello costruttivista in generale e strategico nello specifico. L’integrazione di questi due modelli prevede, oltre a una grande efficacia dell’intervento, tempi ristrettissimi per ottenere il cambiamento desiderato.

 

A chi è rivolto

Il Coaching può essere rivolto a chiunque, cioè a tutti coloro che vogliono vivere con maggiore soddisfazione la loro vita: genitori, adolescenti, imprenditori, manager, insegnanti, atleti, etc…

Il Coach faciliterà il cliente a riscoprire e valorizzare le sue capacità, chiarire i propri obbiettivi, sbloccando eventuali situazioni insoddisfacenti e ripetitive che ostacolano la crescita personale, portando spesso a frustrazione. Ecco allora emergere rapidamente: benessere, armonia interiore e qualità della vita.

Per chi sta bene e non vive particolari disagi nel raggiungimento degli obiettivi, lo stesso modello di coaching sarà utilizzato per il potenziamento, cioè per il pieno utilizzo delle capacità del soggetto, per lo sviluppo delle risorse e del talento personale.

I modelli analogico, costruttivista, strategico e neurolinguistico portano il soggetto spesso a vivere esperienze nuove e inaspettate, il che rende questo percorso di crescita o potenziamento anche creativo e stimolante.

Come diventare Coach professionista PCR?

È possibile diventare Coach professionista PCR frequentando i corsi indicati nello schema e accedendo da qualsiasi modulo. Fanno eccezione i percorsi di: addestramento, affiancamento e supervisione che vanno seguiti al termine della formazione.

 

SCHEMA FORMAZIONE

Clicca sugli spicchi per conoscere i nostri percorsi formativi

L’allievo Coach PCR segue il protocollo di formazione sopra riportato con monte ore di 322. Raggiunto il monte ore minimo, è prevista una nuova sessione di corsi che consiste in una vera e propria fase di addestramento. La formazione può essere seguita in larga parte, per una delle due fasi di apprendimento, on-line.

Per i corsi: “Conosci e potenzia te stesso”, “Ipnosi Dinamica integrata” e “Parlare in pubblico” per la prima fase è prevista la partecipazione dal vivo, mentre la seconda parte dei corsi può essere seguita on-line.

Qualora si scelga di seguire la prima parte attraverso l’opzione on-line è richiesto che la rifrequenza sia effettuata dal vivo.
Ogni corso comprende apprendimento teorico e pratica esperienziale per consentire all’allievo Coach PCR di diventare esperto nella vera e propria applicazione delle tecniche. La didattica prevede laboratori esperienziali di gruppo con possibilità di interagire con ospiti uditori, sia dal vivo sia online.
Grazie alla somma di tutti i corsi precedentemente illustrati, si è in possesso delle competenze necessarie per: “essere Coach”, ciò che manca è solo l’aspetto pratico: “fare il Coach”.

Nella seconda fase, attraverso i percorsi di: addestramento, affiancamento e supervisione, verranno apprese tutte le tecniche che premetteranno all’allievo di “saper fare” il Coach. Un taglio pratico ed efficace che permette all’allievo di applicare solo dopo 6/8 mesi, seppur in modo informale e con tutte le precauzioni del caso, le tecniche base del coaching, su parenti ed amici.

 

AFFIANCAMENTO E SUPERVISIONE:

Affiancamento
Durante quattro giornate intensive il futuro Coach PCR con la supervisione di un Coach Senior segue la simulazione di più sedute di coaching.
Supervisione
Il futuro Coach PCR porta a termine almeno tre percorsi di coaching seguiti on-line prima e dopo ogni singolo incontro da un Coach Senior.

 

VALUTAZIONE FINALE PER RILASCIO DIPLOMA

 

Al termine del percorso di formazione, l’allievo Coach si occuperà di stendere una tesina che illustri i tre percorsi di coaching seguiti durante la fase di supervisione e portati a termine con successo. La tesina verrà discussa e valutata insieme a una commissione di Coach Senior, i quali decreteranno l’esito positivo delle fasi di affiancamento e supervisione.

Life Coach professionista è la qualifica ordinaria che si conquista a seguito del percorso sopra descritto ed è la più richiesta.

 

POSSIBILI SPECIALIZZAZIONI (FACOLTATIVE) DEL COACH PROFESSIONISTA PCR

1. Educational Coach

 

“Non ho mai insegnato ai miei allievi; ho solo cercato di fornire loro le condizioni in cui possano imparare” A.Einstein
Molte persone interrompono percorsi di studio o l’apprendimento di nuove discipline semplicemente perché non hanno ancora trovato la chiave dell’apprendimento. Questo accade perché si seguono corsi le cui modalità di insegnamento non sono congeniali alle loro peculiari modalità emozionali e sensoriali di apprendimento. Il fine del coaching educativo, dunque, non è quello di insegnare ma è quello di creare le condizioni necessarie per imparare a crescere. “Imparare a imparare” vuol dire sperimentare diverse modalità, così da trovare la propria chiave di crescita e di apprendimento. Il professionista PCR aiuta soggetti giovani, adulti e anziani ad apprendere in maniera più efficace, efficiente e creativa, superando contrasti e conflitti verso sé stessi, compagni di studio e personale docente. Vuol dire anche formare genitori, parenti e ragazzi intesi non come studenti, ma come soggetti partecipanti alle dinamiche famigliari potenzialmente conflittuali. Un Educational Coach è spesso infatti anche un Family Coach che insegna oltre ai figli, anche alla coppia dei genitori e all’eventuale parentela, le tecniche di comunicazione efficace per gestire contrasti della vita quotidiana o conflitti più profondi.

2. Business Coach

Far crescere la persona in azienda, far sì che esprima le sue potenzialità al meglio, realizzare un clima di empatia e coinvolgimento emozionale…questa è la mission del Business Coach PCR.Il Business coaching è una specializzazione del Coach PCR che, pur essendo già Life Coach, ambisce a fornire attività di consulenza e di formazione a: aziende, liberi professionisti e imprenditori.
Addestriamo alla negoziazione, alla leadership, alla motivazione, alla gestione dello stress-lavoro correlato, secondo l’originale ed esclusivo modello analogico che studia le leggi e le regole che governano le emozioni e le relazioni, con le funzionali integrazioni dell’intelligenza linguistica e comportamentale di matrice americana.Le aree su cui si specializza un Coach PCR sono:
• Selezione del personale
• Creazione e gestione di un team vincente
• Miglioramento del clima aziendale
• Gestione del rapporto fra i vari collaboratori

 

3. Sport Coach

“E’ meglio avere una mente forte che un talento naturale. L’80% del gioco è nella mente” D.Loyd

In qualsiasi disciplina sportiva, sia di squadra che individuale, esiste un allenatore dedito alla componente tecnico tattica, il preparatore atletico, che si preoccupa dei presupposti fisici per il raggiungimento di una prestazione ottimale o di prevenzioni di infortuni. Lo Sport Coach è in grado di leggere i possibili blocchi interni dell’atleta e di valorizzare le proprie potenzialità inespresse. Sarà certamente capitato anche a voi di allenarvi ore e ore, di fare sacrifici, come per esempio evitare di fare tardi la sera o seguire un regime alimentare adeguato, senza però ottenere il risultato che vi eravate prefissati. Al contrario chiunque di voi pratichi abitualmente attività sportive, avrà certamente notato che esistono periodi in cui tutto va bene. Il corpo risponde perfettamente agli stimoli e alle prestazioni richieste e ci si sente in vero e proprio “stato di grazia”. In altre situazioni sportive, invece, la paura di sbagliare, di fallire, la paura del giudizio degli altri, di sentirsi inadeguati, di soffrire e del dolore e altre emozioni negative possono interferire e dunque condizionare negativamente le prestazioni.
Il metodo PCR è un metodo che permette a qualsiasi sportivo di padroneggiare stratagemmi mentali di “pronto uso” per aiutarsi nel gestire la condizione emotiva del momento.
Grazie a precise tecniche è possibile trasformare la percezione negativa di noi stessi ottenendo performance serene e vincenti. Contemporaneamente si apprendono le metodologie di comunicazione emozionale con sè stessi, di autocontrollo, di autoipnosi dinamica, affinché ogni atleta possa realizzare un vero e proprio NEGOZIATO EMOZIONALE.
Si sollecita e si interagisce con la parte più profonda di noi stessi, il nostro inconscio, il nostro Io Bambino, contrapposto a quell’Io Adulto che non si spiega il perché di un blocco all’azione o di uno scarso rendimento.
Si capisce nell’immediato quali sono i blocchi o i disagi e in tempo reale si agisce autonomamente con una sorta di “pronto soccorso emozionale”.
Qualora non ci fossero particolari disagi, le stesse tecniche saranno utilizzate per il potenziamento personale e il miglioramento della performance.
Il metodo PCR si rivolge inoltre agli allenatori insegnando le modalità per comunicare al meglio con un singolo atleta o con una squadra. Ogni atleta, come ogni persona, non viene motivata nello stesso modo. Ecco l’importanza di conoscere gli stili comunicativi e gli stimoli emozionali per capire e coinvolgere tutti gli interlocutori.

 

COLLABORA CON NOI

Alla fine del percorso, il metodo PCR dà la possibilità di entrare a far parte del team di collaboratori interni alla scuola, partecipando attivamente a vari livelli.
Il professionista PCR e il Coach neo-formato possono cooperare insieme per l’organizzazione, la promozione e la realizzazione degli eventi, delle conferenze, dei corsi in diversi contesti e luoghi.
Qualsiasi tipologia di rapporto collaborativo permette la partecipazione a condizioni vantaggiose agli aggiornamenti che ciclicamente sono proposti nella sede centrale e nei convegni residenziali.

Richiedi Informazioni

Nome*

Email*

Messaggio*

Ho letto l'informativa sulla privacy